COMPOSTIERA - LUSSO

Post Reply
lupocattivo
Posts: 21
Joined: 31/05/2017, 18:53
Autoproduttore: NO
Autocostruttore: SI
MQ di terreno: 10
Comune di residenza: PADOVA
Tecnica colturale: Apprendista

COMPOSTIERA - LUSSO

Post by lupocattivo »

Ciao a tutti, vorrei proporre alla vostra attenzione una compostiera ricavata riciclando vecchi copertoni. Non so quanto possa essere efficace, ma ho tratto lo spunto da un esperimento personale ormai giunto al quarto anno di utilizzo. Una pila di 5 vecchi copertoni privati della "spalla" giuntati a fil-di-ferro e posati su 4 mattoni = terriccio scuro di odore gradevole e lombrichi a palate... Oggi, in un paio d'ore, ho predisposto un "Modello Lusso".
Image
Per prima cosa occorre tracciare i fori e per facilitare l'operazione ho utilizzato un doppio decimetro da falegname per ottenere un esagono che posto sullo pneumatico mi ha permesso di segnare i punti di foratura (pallini bianchi). Nella spalla dove appoggero' l'altro pneumatico ho segnato 2 fori ogni vertice, mentre su quello che andra' appoggiato uno soltanto (quello piu' esterno), perche' la fetta di spalla da asportare sara' maggiore. Lo scopo di questa scelta è di non indebolire il castello e di ottenere sempre superfici inclinate verso il basso onde evitare ristagni d'acqua.

NOTA: Il taglio della spalla dello pneumatico e' alla base del contrasto all'allevamento intensivo della zanzara... Non ho dati scientifici a riguardo, ma la semplice osservazione di uno pneumatico abbandonato ci fa capire che quella persistente pozza d'acqua al suo interno e' un'incubatrice di malefiche succhiasangue!
Image Image Image
Il taglio della spalla e' abbastanza facile; in quella zona non troverete nessun filo metallico solo fibre e gomma.
Terminata la rescissione delle spalle si procede alla foratura... Con le punte classiche sembra quasi di fare un... "buco nell'acqua" , nel senso che tende costantemente a richiudersi. Ho quindi optato per un utensile a svasare acquistato per pochi euro al Lidl.
Image Image
Ora inizia la fase chirurgica... Una pinzetta con becchi sottili sara' di GRANDE AIUTO! Credetemi, come vi avevo predetto i fori anche se li avrete fatti belli grandi tenderanno sempre a richiudersi, quindi si infilano i becchi della pinzetta sino a farli sporgere oltre lo spessore della gomma, si aprono quel tanto da farli agguantare la coda della fascetta e il gioco e' fatto!
Image Image Image

Image Image
Qui vedete come si collegano le due spalle, in particolare sul verso interno con la spalla superiore piu' corta (si risparmia un foro e non e' richiesta una grande precisione nella foratura!
Image Image Image
Terminato l'impilaggio (io ho usato 5 pneumatici che danno un'altezza di circa 80 cm.) ora passiamo alla fase "Lusso":

OCCORRENTE: Telo oscurante, saldatore o pirografo (vanno bene anche cinesate da pochi euro) , macchina da cucire e termocolla.

Con uno spago ho preso la misura della circonferenza aumentandola di un poco per la cucitura, sul telo oscurante ho marcato sui bordi la misura ed aiutandomi con un paio di assi di legno e un peso ho predisposto una guida. Impugnato il saldatore l'ho fatto scorrere ottenendo un taglio con auto-coagulazione dei due lembi. NOTA: il saldatore lo uso sempre quando devo tagliare materie plastiche in quanto si evitano fastidiosi sfilacciamenti o strappi accidentali; quando preparo i fori nel telo "pacciamante" e' veramente irrinunciabile!

Image Image
Un paio di passate di cucitura ed otterrete un bel "vestitino" verde; sul lato superiore una fettuccia e si rende piu' gradevole l'imboccatura.
Image Image
Capovolgere e si procede a rifilare il fondo. Operate sempre con il saldatore per un taglio netto e preciso. Una passata con colla termica fissera' definitivamente la copertura.
Image Image
Ecco dunque la vostra Compostiera Lusso, ora mancano solo i 4 mattoni e tutti quei residui organici che faranno felici milioni di lombrichi.
Image
PS: Il telo oscurante lo uso molto spesso anche per occultare alla vista tutti quegli oggetti di plastica, tipo tubi, taniche o altro che essendo di origine "riciclona" sono colorati e poco gradevoli alla vista.

Come citato in premessa non ho riscontrato nel mio "Modello Rustico" di 2 anni fa, necessita' di fori di areazione supplementari e nemmeno ostacoli alla proliferazione dei lombrichi, che ritengo un ottimo bio-indicatore. Consigli o indicazioni per migliorarla comunque saranno benvenuti.

Post Reply

Return to “PER COLTIVARE”