Bentrovati

Dedicato ai nuovi/e iscritti/e per parlare un po' di sè e delle ragioni che li hanno spinti ad iscriversi, gli interessi personali, il tipo di agricoltura praticata, ecc.
Post Reply
fmealli
Posts: 5
Joined: 06/09/2015, 17:45
Autoproduttore: NO
Autocostruttore: NO
MQ di terreno: 1
Comune di residenza: Loro Ciuffenna
Tecnica colturale: su balcone

Bentrovati

Post by fmealli »

Bentrovati utenti di Bioscambio,

quasi per caso mi sono imbattuto in questo sito e me ne rallegro! La nuova guida per realizzare i semenzai mi ha subito affascinato, al punto che ne ho costruiti subito alcuni. Nel primo ho messo semi di ravanello, giusto per provare. Il risultato è stato entusiasmante: tutti i semi hanno germogliato e ho dovuto, dato che non ho terra da coltivare, regalare quelli in eccesso ad un amico. I germogli in mio possesso, invece, dimorano in un vaso e in un piccolo orto verticale realizzato con 6 bottiglie di plastica. Poi ho voluto fare un esperimento: dall'aiuola condominiale ho preso quanto necessario per fare 10 talee di rosmarino e 13 di lavanda. Le ho messe da poco, ma mi pare che quelle di rosmarino abbiamo già iniziato ad attecchire.
Voi avete già usato i semenzai per coltivare talee? Con quali risultati? Avete consigli da darmi?

Grazie e buona coltivazione!

Francesco

User avatar
alegue
Posts: 62
Joined: 16/08/2014, 15:54
Autoproduttore: SI
Autocostruttore: SI
MQ di terreno: 1300
Comune di residenza: san miniato
Tecnica colturale: sinergica,naturale

Re: Bentrovati

Post by alegue »

Ciao fmealli e benvenuto! :)

se ti può interessare per le talee c'è la possibilità di agevolare la crescita della radici attraverso un
ormone naturale derivato dal salice.. l'estrazione è davvero semplice e puoi trovare tutte le info
qui oppure cerca salice ormone naturale

Spero ti sia di aiuto!

Ciao!
"Prima di Giove non v'erano contadini che coltivassero la terra, né era lecito delimitare i campi tracciando confini: tutto era in comune e la terra, senza che le fosse richiesto, produceva spontaneamente e con generosità ogni cosa." Virgilio

fmealli
Posts: 5
Joined: 06/09/2015, 17:45
Autoproduttore: NO
Autocostruttore: NO
MQ di terreno: 1
Comune di residenza: Loro Ciuffenna
Tecnica colturale: su balcone

Re: Bentrovati

Post by fmealli »

Grazie alegue! Con la prossima mandata di talee proverò il procedimento che mi hai indicato. Ti farò sapere.

lupocattivo
Posts: 21
Joined: 31/05/2017, 18:53
Autoproduttore: NO
Autocostruttore: SI
MQ di terreno: 10
Comune di residenza: PADOVA
Tecnica colturale: Apprendista

Re: Bentrovati

Post by lupocattivo »

Ciao, visto l'approssimarsi della stagione ortolana ed avendo a disposizione pochi metri quadrati di terra ho cercato soluzioni per orti verticali. Tu hai accennato ad una costruzione con 6 bottiglie di plastica, ma non hai postato immagini. In rete ho trovato questa interessante soluzione http://www.apecchio.net/2016/04/12/cost ... verticale/ ben documentata con foto. Penso che la copiero' aggiungendo pero' una piccola modifica estetica: le bottiglie "serbatoio" le rivestiro' con una "manica" realizzata con ritagli di telo "vedo-non-vedo" verde, giusto per armonizzare il tutto.

Dhartisatra
Amministratore
Posts: 574
Joined: 16/12/2011, 19:00
Skype: alias_mimmo
Autoproduttore: SI
Autocostruttore: SI
MQ di terreno: 3500
Comune di residenza: San Giuliano Terme
Tecnica colturale: bio-naturale
Location: San Giuliano Terme (PI)
Contact:

Re: Bentrovati

Post by Dhartisatra »

Ciao Lupo cattivo,
a mio avviso credo che il problema non sia quello estetico ma funzionale...
Ho guardato il link che hai postato ed il sistema delle bottiglie impilate in quel modo è destinato a fallire, perché sorgerebbero sicuramente problemi di cattiva distribuzione dell'acqua di irrigazione (dato che si caricherebbe solo dall'estremità superiore), di asfissia radicale e marcescenza delle radici: "l'aria tellurica" è un importante fattore di crescita delle piante e l'impermeabilità del terreno così impilato nella plastica, non permette la respirazione radicale.
"L'autoproduzione è l'unica maniera più sostenibile per poter vivere la nostra natura di consumatori" (Dhartisatra)

Post Reply

Return to “MI PRESENTO...”