Il taleaggio col metodo delle Bottiglie Semenzaio ®

   Fin dall’inizio della sua nascita e della sua prima pubblicazione online del 2012, abbiamo imparato a conoscere il metodo delle “bottiglie semenzaio” come quella tecnologia appropriata a costo zero che, attraverso il riutilizzo dei vuoti di bottiglia di plastica, consentiva di produrre piantine da trapianto a partire dal seme.

In realtà, il metodo è alquanto versatile ed è stato ideato anche per favorire la  produzione di talee.

In quest’ultimo caso, a differenza delle bottiglie utilizzate per la semina, queste altre dovranno essere adoperate per quasi tutta la loro lunghezza, in modo che la talea venga ricoperta per i 2/3 di terriccio ed abbia almeno 3 gemme sotterrate, lasciando emergere l’altro terzo dal terriccio con su almeno un paio di gemme. 

La presenza e il numero di gemme sul rametto semilegnoso che adopereremo per il taleaggio saranno di estrema importanza, perchè esse sono costituite da tessuto “totipotente”, vale a dire da cellule in attiva crescita. Se queste gemme vengono ricoperte dal suolo saranno indotte a differenziarsi in radici, mentre se esposte all’aria produrranno la chioma (foglie, rami, fiori e frutti).

Di seguito il link del nostro canale youtube dove è stato pubblicato il nuovo video questa volta prodotto da Bottiglia Semenzaio ® del progetto online www.bottigliasemenzaio.it

Buona visione e a presto!

Dhartisatra

About Dhartisatra

All'anagrafe Domenico Vitiello, classe 1960, napoletano e fondatore di BIOsCAMBIO. Laureato in Scienze Agrarie, è impegnato per lo sviluppo rurale e l'agricoltura familiare nei paesi tropicali ed è inventore del Metodo delle Bottiglie Semenzaio (S.B.M.) per la produzione di piantine biologiche da trapianto. CONTATTO SKYPE: Dhartisatra

11. Marzo 2019 by Dhartisatra
Categories: Guide BIOsCAMBIO | Tags: , , , , , | Leave a comment